ELEZIONI CAULONIA: LIA PROPONE LE PRIMARIE

Autore:

Credo di far cosa doverosa nel tentare di dar seguito alla assemblea popolare di martedì 11 aprile , invitandovi ad una riunione per sabato 22 aprile alle ore 18 presso la biblioteca comunale di Marina.
E’ mia convinzione che dall’assemblea sia emersa una forte richiesta di coesione cittadina intorno ai principi ed ai valori del “Progetto Caulonia”. Ovviamente non sono mancate le perplessità e lo scetticismo che non nascono dal nulla.
Io farò di tutto affinché , in questa tornata elettorale, si possa mettere insieme una squadra con i criteri della passione, del disinteresse personale, delle competenze, della conoscenza dei problemi del Paese e della capacità di dar loro una risoluzione . Ed in tal senso ritengo di far cosa gradita introducendo senza alcuna formalità ed ipocrisia, i temi che intendo proporre alla vostra attenzione.
Vi sono difficoltà che non nascono ne sul progetto, ne sulla “politica” quanto sui nomi. Una serie di pregiudiziali, di incomprensioni, di ostilità preconcette che rischiano di causare una conflittualità sul questioni meramente personali.
Il rischio è che si formano compagini che, anche nel caso di vittoria, non saranno in grado di risolvere alcun serio problema. E’ già successo in passato, potrebbe succedere in futuro.
Qualsiasi programma o buona intenzione che andasse a maturare alla vigilia delle elezioni è destinata a non aver nessuna credibilità e nessun seguito.
Ciò premesso, passo subito al dunque:
E’ possibile convergere su un candidato a sindaco individuato con criteri condivisi?
E’ possibile concepire una lista unitaria di candidati autorevoli per la loro passione, le loro competenze, la loro dedizione al Paese?
Secondo me “Sì” solo se si antepongono i problemi del Paese a quelli di fazioni, di partito o, ancor peggio, di carattere individuale.
Ritengo di proporre due criteri per l’individuazione del candidato a sindaco:
a) Un candidato di sperimentata esperienza a cui affiancare una lista profondamente rinnovata;
b) Un candidato giovane a cui affiancare alcune esperienze maturate negli anni.
Su uno dei due criteri bisognerebbe trovare la massima convergenza possibile. Dal criterio sarà più agevole passare al nome.
Qualora non si riuscisse, la mia proposta è quella di “primarie” di coalizione con liste di elettori compilati sino al prossimo 30 aprile.
La data delle primarie potrebbe essere stabilita sin da subito per il prossimo 2 maggio in modo da avere il tempo di concepire una buona lista di candidati.
Ovviamente la mia è solo una proposta di massima aperta ad ogni contributo e ad eventuali modifiche.
Ho ritenuto di notificare le mie proposte con anticipo in modo che ognuno di noi ne possa parlare con chiunque lo ritenga opportuno e per uscire dalle secche di un genericismo inconcludente.
Grazie per l’attenzione

Il Presidente del Consiglio Comunale
( Mimmo Lia)

share . . .